Il mio negozio online su Society6

martedì 15 giugno 2010

Donna Nicanora e il negozio di cappelli



Le guide turistiche citano solo brevemente Valle de la Virgen, limitandosi a menzionare il fatto che, a dispetto dell’innegabile interesse storico e del fascino leggendario, essa rimane una meta turistica pressoché sconosciuta. Una guida ormai fuori commercio sosteneva persino che Valle de la Virgen non fosse altro che una leggenda inventata dai viaggiatori e che in realtà la strada conducesse semplicemente a un impenetrabile acquitrino.
[Citazione presa dal primo capitolo.]


Donna Nicanora e il negozio di cappelli è un libro di Kirstan Hawkins, pubblicato da Corbaccio.

Ho iniziato a leggerlo domenica, domani conto di finirlo. E dire che l'ho scoperto per caso nella libreria di casa!
Le vicende si svolgono in un paesino sperduto, chiamato Valle de la Virgen, abitato dai soliti paesani, che fanno le solite cose, ogni santo giorno.
C'è donna Nicanora, che sogna una vita migliore da sempre ma che ha avuto solo delusioni; c'è don Cosbo, da sempre innamorato di Nicanora, relegato a fare il barbiere e circondato dagli amici di una vita; c'è Ernesto, il figlio scapestrato di Nicanora; Arturo, un medico che è passato dall'università ad un mondo totalmente differente dal suo; don Rodriguez, il sindaco che nessuno osa contraddire...
Una vita monotona e piena di superstizioni, finché non arriva uno straniero (o Gringito, come lo chiameranno gli abitanti del paesello), che scombussolerà gli equilibri di tutti con le stranezze che si porta dietro. Il tutto condito da un pizzico di romanticismo, divertimento e malinconia.
E' un libro fresco, che si legge piacevolmente, grazie anche allo stile pulito e scorrevole, che racconta una storia per niente scontata e delle volte esilarante.
Lo consiglio caldamente a tutti se volete farvi due risate e passare del tempo rilassandovi e sognando un posto come quello, lontano dal caos della città, lontano dalla modernità.